Assemblea generale

Venerdì 22 marzo 2013, nella sede amministrativa a Locarno, si è svolta l’assemblea gene­ra­le ordinaria delle Officine idroelettriche di Blenio (Ofible) sotto la direzione del Presidente Dr. Roberto Pronini, alla presenza degli azionisti e di numerosi ospiti. All’ordine del giorno, oltre all’approvazione dei conti annuali, la nomina del Consiglio d’amministra­zione. A seguito dell’evento catastrofico di Fukushima nel 2011 il Consiglio federale ha deciso, nell’ambito della nuova strategia energetica 2050, il progressivo abbandono dell’energia nucleare. In sostituzione si punta sul risparmio energetico, le nuove energie rinnovabili, un aumento dello sfruttamento idroelettrico e, se necessario, sulla produzione da fonti fossili come pure sulle importazioni di elettricità. Nelle intenzioni del Consiglio federale anche il promovimento della forza idrica, in particolare la realizzazione di piccole centrali, una politica per altro anche sostenuta dal nuovo Piano Energetico Cantonale. Anche Ofible si è attivata con l’intenzione di realizzare una mezza dozzina di minicentrali all’interno dei suoi impianti. Meno favorevoli sono invece le condizioni quadro per i grandi impianti idroelettrici, che non solo non usufruiscono di particolari agevolazioni, ma negli ultimi anni subiscono sempre più le rovinose conseguenze di un mercato elettrico europeo distorto dal sovvenzionamento smisurato delle nuove energie rinnovabili, prime fra tutte l’eolico e il solare. Quest’ultime di fatto stanno progressivamente soppiantando le centrali idroelettriche ad accumulazione per quanto concerne la produzione di pregiata energia di punta, soprattutto nelle ore di mezzogiorno. Un trend pericoloso, che in futuro potrebbe dar adito a dubbi circa l’opportunità di investimenti milionari nel rinnovo degli impianti. Nonostante questa situazione quadro non certo favorevole, le Ofible hanno speso lo scorso anno 14 milioni di franchi per il rinnovo delle condotte forzate di Olivone e Biasca, per l’acquisto di nuovi trasformatori 220 kV e la costruzione di nuove sottostazioni 50 e 220 kV a Olivone, nella ferma convinzione, che anche in futuro la forza idrica svolgerà un ruolo importante per la produzione di energia rinnovabile e nella speranza che le nuove strategie energetiche cantonali e federali tengano in debita considerazione anche le esigenze del settore idroelettrico.


Produzione
Nell’anno idrologico 2011/12 la produzione lorda di Ofible è stata di 682 GWh, inferiore del 18 % rispetto alla media pluriennale. Il motivo di questo modesto risultato non è da imputare alla scarsità di precipitazioni, bensì al fatto che le centrali sono rimaste inattive per ca. 5 mesi per permettere il rinnovo di parte degli impianti. In compenso la riserva energetica nel bacino del Luzzone a fine settembre 2012 comportava 296 GWh, pari ad un grado di riempimento del 95 %.


Finanze
Sempre solida la situazione finanziaria dell’Ofible con un fatturato pari a 44.1 milioni di franchi, in lieve aumento rispetto all’anno precedente. L’utile ammonta a 2.4 milioni di franchi, mentre al Cantone Ticino, tra imposte e canoni d’acqua, sono stati versati 15.5 milioni di franchi e ai comuni 1.3 milioni di franchi.


Nomina sostitutiva nel Cda
Lasciano la società i signori Dr. Carlo Conti, Consigliere di Stato di Basilea-Città, e Jörg Aeberhard, responsabile impianti idroelettrici Alpiq. In loro sostituzione l’assemblea generale ha nominato per il Consiglio d’amministrazione i signori Bernhard Brodbeck e Andrea Papina. Sono stati riconfermati Roberto Pronini (Presidente), Bruno Buzzini, Jörg Huwyler, Rolf W. Mathis, Nicolas Rouge, Michael Roth, Andres Türler, Andreas Stettler e André Moro.

 

                         Dati e cifre 2011/12 Officine idroelettriche di Blenio SA (Ofible)

 

 

Ofible

  Variazione
anno prec.
Azionisti      
Cantone Ticino 20.0 %    
Axpo Power AG 17.0 %    
Alpiq AG 17.0 %    
IWB Industrielle Werke Basel 12.0 %    
Città di Zurigo 17.0 %    
BKW  FMB Energie AG 12.0 %    
Energie Wasser Bern 5.0 %    
       
Produzione nettà GWh 682.2 -32.0 %
Totale ricavi      CHF     44.1 mio. +0.9 %
Costo netto di produzione per kWh cts. 6.11 +47.2 %
       
       
Manutenzione CHF 8.8 mio. -2.2 %
       
Utile d'esercizio CHF 2.4 mio. -4.0 %
       
Investimenti CHF 17.7 mio. +327.7 %
       
Collaboratori 30.84   -7.8 %